tassa auto elettrica

Tassa sulle auto elettriche? Il motivo dietro questa mossa: cosa può cambiare

C’è un fattore da tenere a mente se avete intenzione di comprare le super ecologiche auto elettriche: stiamo parlando di una tassa. Il racconto dell’esperto a riguardo. Quando potrebbe accadere: tutti i dettagli.

L’auto elettrica è davvero il veicolo del futuro? Stando alle emissioni e alle vendite registrate negli ultimi anni pare proprio di sì. Gran parte delle persone si sta affidando a questi moderni e tecnologici mezzi che, con il passar del tempo, si stanno rendendo protagonisti di performance via via sempre più dinamiche e vivaci. Ma cosa accadrebbe all’Italia se togliessimo le entrate relative alle accise sulla benzina? Ecco la risposta.

Tassa sulle auto elettriche: quale strada?

A Roma e non solo si stanno iniziando a interrogarsi su quale strada intraprendere per non perdere i guadagni relativi alle accise. Per i pochi che ancora non lo sanno (e saranno davvero pochissimi), le accise sono tasse che il consumatore paga quando si reca presso il distributore per fare il rifornimento. Se l’auto elettrica si ricarica alla nuovissima colonnina, lo stato perderà quegli incassi, che andranno recuperati in altro modo.

@alvolante.it

Una tassa sulle auto elettriche? #autoelettriche #autoelettrica #colonnine #accisebenzina #alvolante

♬ suono originale – alVolante.it

Quale potrebbe essere una risposta? Il tema è ancora oggi aperto e sulla questione sono intervenuti anche gli esperti di alvolante.it, che hanno provato a offrire una loro interessante riflessione. Già, perché a oggi i possessori di veicoli elettrici (a quattro o due ruote) non hanno ancora una tassazione paragonabile a quelli che dipendono dai combustibili fossili come la benzina.

tassa auto elettrica
Il governo starebbe pensando a una tassazione sulle auto elettriche. Fonte: TikTok

Lo stato, allora, potrebbe pensare di recuperare i soldi tassando direttamente le colonnine di ricarica elettrica. Potrebbe essere un’idea, una strada da percorrere. Oppure, in alternativa, intervenire a monte, ovvero direttamente sul prezzo finale della vettura: “Una sorta di superbollo“, spiega l’esperto. Insomma, le idee sono diverse. Anche se, ci si chiede, andrebbero a quel punto tolti gli incentivi? Il quesito resta al momento senza una risposta. Ma quando potrebbe accadere? Anche su questo non ci sono tempi certi e, se state pensando di comprare oggi un’auto elettrica, potete stare tranquilli.

Le accise e le tassazioni sulla benzina

A oggi, secondo le stime, le accise sul prezzo della benzina pesano per il 48% sul prezzo finale. Tradotto: per ogni euro che spendiamo in benzina allo stato va quasi la metà. La misura fu introdotta negli anni ’30 e ancora oggi il consumatore paga cifre quasi irrisorie per i conflitti come quello in Etiopia a cavallo tra il ’35 e il ’36 o il finanziamento della crisi di Suez del ’56. Insomma, perdere questa entrata per lo stato sarebbe un bel problema. Staremo a vedere cosa ci riserverà il futuro.

LEGGI ANCHE>>>Condizionatore a muro in offerta da Leroy Merlin: solo 700 pezzi disponibili

Lascia un commento