La profezia di Bill Gates sul mondo del lavoro si sta avverando: la previsione del magnate

La profezia di Bill Gates sul mondo del lavoro si sta avverando: la previsione del magnate

Bill Gates, il fondatore di Microsoft, ha più volte espresso la sua idea sul futuro del mondo del lavoro: la sua profezia sta diventando realtà.  

Bill Gates è un uomo fuori dal comune. Quando ha fondato Microsoft nel 1975 ci ha visto lungo ed è stato ripagato dal tempo. Così, la sua azienda ha rivoluzionato il mondo con i suo software e la sua tecnologia e, a distanza di quasi 50 anni, è ancora leader nel suo settore. E, Bill Gates, continua a essere uno degli uomini più ricchi del mondo. Secondo Forbes, nel 2024, il filantropo statunitense si piazza al terzo gradino del podio con un patrimonio che sfiora i 200 miliardi di dollari.

Bill Gates, appunto, è stato un visionario e, ancora oggi, continua a fare previsioni sul futuro. In particolare, dalle pagine del suo blog e in vari articoli di giornale, Bill Gates si è espresso più volte sul mondo del lavoro e su come cambierà in seguito allo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale. La sua profezia, a quanto pare, sta diventando realtà.

La profezia di Bill Gates sul mondo del lavoro si sta avverando: la previsione del magnate
Bill Gates ha vissuto in prima persona la rivoluzione scaturita dall’avvento del PC

La profezia di Bill Gates sul mondo del lavoro

Il magnate ha più volte affermato che l’Intelligenza Artificiale rivoluzionerà il mondo del lavoro e che, ormai, non è più possibile tornare indietro. Questa tecnologia che ha la capacità di imparare da sé stessa, come l’essere umano, negli ultimi anni ha fatto dei passi in avanti giganteschi. Secondo il World Economic Forum, entro il 2025 l’Intelligenza Artificiale rimpiazzerà oltre 85 milioni di posti di lavoro. Il Fondo Monetario Internazionale, invece, ritiene che le capacità di automatizzazione dell’Intelligenza Artificiale potranno colpire il 60% dei posti di lavoro.

E Bill Gates, invece, cosa ne pensa? Il fondatore di Microsoft si è sempre espresso in termini positivi e ottimisti sull’Intelligenza Artificiale. Secondo il magnate, sarà una rivoluzione, non come quella Industriale, ma paragonabile a quella che l’umanità ha vissuto con l’avvento del PC. Bill Gates, tuttavia, non sottovaluta neanche i rischi dell’Intelligenza Artificiale che, però, ritiene gestibili. La diffusione di deepfake e di notizie false sono quelli principali. Bill Gates, inoltre, ritiene che l’AI sarà in grado di rimpiazzare lavori tediosi e ripetitivi, lasciando alle persone la possibilità di svolgere professioni che richiedono maggiore creatività. Tuttavia, il magnate non nega che esistono dei lavori che non potranno essere sostituiti dall’Intelligenza Artificiale. Si tratta, secondo Bill Gates, del settore energetico e della biologia. Insomma, l’automatizzazione consentirà di creare nuove opportunità lavorative e migliorare la qualità della vita. E gli ultimi sviluppi dell’Intelligenza Artificiale sembrano andare proprio nella direzione prevista da Bill Gates. Macchine che aiutano i lavoratori ad alzare oggetti pesanti e trasportare materiali non sono più sinonimo di fantascienza.

LEGGI ANCHE: Condannato a quattro mesi di carcere: sarà l’uomo più ricco mai finito dietro le sbarre

Lascia un commento